Martedì 19 Giugno 2018

Migranti. Arrivati a Catania i 932 della nave Diciotti

News image

Una donna si affaccia e parlando con i cronisti dice: "siamo sulla nave da tre giorni, oggi sono molto contenta: viva l'Italia”. Un gruppo di ragazzi chiama e saluta i...

Leggi tutto...

Smuraglia alla Festa dei Ferrovieri di Ancora In Marcia!

News image

Come ogni anno si rinnova la Festa dei ferrovieri a Pistoia organizzata dalla rivista Ancora In Marcia!. Un momento per ritrovarsi e per fare il punto anche sulle principali questioni...

Leggi tutto...

Migranti. Aquarius verso Valencia

News image

Nel balletto di ieri tra chi apre i porti e chi li chiude la nave Aquarius con 630 persone a bordo dove si trova? Spagna, Malta, Italia, ma cosa succede...

Leggi tutto...

Slavini chiude i porti. De Magistris “Napoli pronta ad accogliere i migranti”

News image

“Se un ministro senza cuore lascia morire in mare donne incinte, bambini, anziani, esseri umani, il porto di Napoli è pronto ad accoglierli. Noi siamo umani, con un cuore...

Leggi tutto...

More in: Politica, Lavoro, Società, Cultura

(R)ESISTENZE. 1 luglio presentazione del libro di Valerio Nicolosi a Velletri

Il 1 luglio, ore 18.30, l’Associazione Diritti Distorti presenta a Velletri, via del Monastero 2, il libro (R)ESISTENZE di Valerio Nicolosi. Sarà presente l’autore e verranno proiettate parti di reportage che hanno portato alla realizzazione del libro.

 

“(R)esistenze” è un insieme di storie raccontate lentamente e sottovoce, di uomini e di donne che quotidianamente combattono per rivendicare la propria esistenza e che arrancano nella società del mondo del consumo e dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo e dell’uomo sull’ambiente. E nonostante questo non si arrendono, resistono e danno una propria interpretazione di questa società. (R)esistenze ripercorre le tappe di un percorso umano prima che professionale che è durato anni e lo fa lentamente, guardando indietro e raccontando incontri incredibili.

Leggi tutto...
 
ACCADDE A GIUGNO. Diritti spezzati: “morti di protesta” dal dopoguerra ad oggi

 

In questo spazio ricorderemo ogni mese i nomi e brevemente le storie di uomini e donne che sono morti manifestando per difendere i loro diritti e più spesso i diritti di un intero Paese Troverete nomi più conosciuti e nomi meno noti, tutte persone che volevano solo manifestare le proprie idee, con dignità, con forza, senza dover piegare la testa, per riconquistare un diritto distorto e calpestato. Quando scesero nelle piazze o nei campi non volevano fare o essere degli eroi, ma noi vogliamo ricordarli come tali: eroi della libertà, del lavoro, della democrazia...

Leggi tutto...